Come scrivere una recensione positiva di un e-book

Come scrivere una recensione positiva di un e-book

Come scrivere una recensione positiva di un e-book

Nessun commento su Come scrivere una recensione positiva di un e-book

In questo post vi parlerò di come recensire un e-book che vi è piaciuto. Sì perché ritengo che scrivere recensioni negative, non ne valga la pena. Scopri come sono giunta a questa conclusione e perché potrebbe essere utile anche a te che sei un fervido lettore o uno scrittore appassionato.

Niente stroncature, please!

Dietro un’opera per lo più pubblicata da soli c’è tanto impegno e lavoro, che magari non traspare, e che merita comunque il rispetto da parte di chi legge. Dal punto di vista di uno scrittore per passione o per lavoro, web o tradizionale, provate a immaginare se ne riceveste una, magari una vera e propria stroncatura: credo che non vi farebbe piacere. E poi esistono forum dedicati e siti specializzati, come anche questo, per scrittori che mettono online le loro opere in attesa dei commenti e dei suggerimenti di altri colleghi o lettori.

Mi metto anche nei panni di chi legge quando s’imbatte in una recensione negativa: è sempre il suo punto di vista che può non coincidere con il mio, quindi cosa me ne faccio?

Una recensione positiva invece mette in luce gli aspetti che vi sono piaciuti di più e che possono essere utili ad altre persone,  sorvolando su altri; offre una prospettiva particolare di quel testo, che è sempre unica per ciascun lettore, e contribuisce a far emergere i vari livelli dell’e-book insieme alle altre.

La recensione positiva è o dovrebbe essere costruttiva, mentre quella negativa tende a distruggere un lavoro o alcune sue parti.

È un po’ come quando si va in un ristorante e si leggono le recensioni su Tripadvisor: per la stessa trattoria si possono trovare recensioni entusiastiche o vere e proprie stroncature. Senza andare da un limite all’altro, sul cibo gli italiani non scherzano e sono molto esigenti, e il cibo, e nello specifico il gusto, è una questione molto personale.

Così pure, nonostante non siamo un popolo che legga molto, quelli che leggono hanno invece dei gusti e delle esigenze specifiche, che restano sempre molto personali.

Quindi, personalmente, non compro un libro perché qualcuno lo ha stroncato. Il fine della stroncatura, quello cioè di farvi desistere dal comprarlo, almeno con me non viene raggiunto, ergo non serve a nulla.

Tre tipi di recensioni positive

Mettiamo che un amico vi ha chiesto di leggere un libro scritto da lui, nello specifico un e-book, e vi chieda anche di recensirlo. Sono sicura che per l’amico non avrete alcuna esitazione e corriate a scriverla.

Oppure un collega vi ha chiesto questa cortesia. Bene, lo trovate davvero interessante e ora dovete dedicare un po’ del vostro tempo per redigerla.

Infine avete letto un e-book fantastico su Amazon e volete condividere il vostro parere entusiasta col mondo intero.

Nei primi due casi le recensioni ci vengono richieste, mentre il terzo rappresenta un’azione spontanea frutto di una forte emozione che vogliamo far conoscere a tutti.

Ma come si scrive una recensione di un e-book?

Come scrivere bene una recensione (positiva!) di un libro

Prendendo spunto dalle linee guida di Amazon, ho individuato alcuni aspetti da tenere presente anche perché quando si acquista e si legge un e-book, poi le recensioni seguono lo stesso canale online di pubblicazione.

  • scrivi il “perché”
  • sii specifico
  • scrivi il giusto
  • viva la sincerità!

Motivi

Perché l’e-book vi ha fatto conoscere una nuova prospettiva su quel tal argomento, perché avete imparato delle cose nuove, perché non sapevate che quel problema poteva essere risolto così, perché avete scoperto che tante persone hanno quel problema, perché ha un finale imprevisto, perché non riuscivate a staccarvi dalle pagine…. I motivi possono essere infiniti: scrivetene uno o due.

Specificate!

E ora approfondite: avete letto tanti manuali ma questo è particolarmente pratico e funzionale per questo motivo, avete trovato la soluzione perfetta per voi, vi propone tanti spunti per fare quella tal cosa a cui non avevate mai pensato, vi siete immedesimati nel personaggio, vi ha fatto volare con la fantasia in quel mondo descritto così bene.

Lunghezza giusta

Non perdetevi in mille giri di parole, sceglietele bene e scrivete frasi corte e sensate. Ricordate che la recensione va online, pertanto sottosta alle regole della scrittura per il web. Scrivete in un italiano corretto e non come se stesse mandando un sms ad un amico pieno di abbreviazioni ed emoticon e per giunta con qualche strafalcione!

Se i latini dicevano che in medio stat virtus ovvero la virtù sta nel mezzo, cercate di non scrivere lodi sperticate per l’amico aspirante scrittore o per il collega che in futuro potrebbe ricambiare la stessa cortesia. Salta subito all’occhio e anche queste non servono a niente. Inoltre risultate poco credibili, anche se siete nascosti dietro uno pseudonimo.

Viva la sincerità!

Ho parlato prima di non scrivere recensioni negative. Esatto, continuo a pensarla così. Le critiche però possono essere esposte in maniera positiva e gentile. Avete presente il datore di lavoro che dice all’impiegato di cui non è soddisfatto che ci sono delle aree di miglioramento nelle sue mansioni? Ecco, forse lo scrittore avrebbe potuto approfondire certe parti ma non l’ha fatto. Avrà i suoi motivi se non l’ha fatto, magari non ci ha proprio pensato, però ricordiamoci che il libro è frutto di un lungo lavoro e di scelte precise, quindi massima gentilezza e rispetto, aggiungo.

E ora correte ad esercitarvi! Come? Ho scritto un e-book che sbircia nel mondo del lavoro nel web. Lasciate la vostra recensione… soltanto se è stato di vostro gradimento! 😉

Aggiornamento del 03 dicembre 2016:

Ho trovato questo interessante spunto di un editore autorevole che parla delle recensioni positive e di quelle negative: leggete in fondo a questa pagina  poco prima del titoletto “Recensioni”.

Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo nei social oppure seguite gli aggiornamenti del blog iscrivendovi alla newsletter qui sotto nel footer a destra e riceverete in regalo l’e-book “Il Giardino del web”.

Photo credit: Pixabay

Sull'autrice

Sono web content editor e content strategist: progetto e scrivo contenuti per il web per attrarre, fidelizzare e coccolare gli utenti che visitano le tue pagine web. Come posso aiutarti?

Cosa ne pensi?


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica sulla privacy e cookie policy del sito annacolage.it
Privacy Policy
Cookie Policy

Mi trovi anche su

Dal passato

"Piccole opportunità sono spesso l'inizio di grandi imprese"
Demostene, IV sec. a.C.

Vorrei scoprire la content strategy, il content marketing, gli strumenti e le tecniche di web writing e leggere l’e-book “Il Giardino del Web”

Torna su